Informati su Facebook Twitter Flickr Youtube Linkedin Google+
Howtourism
Academy
Master in Turismo Culturale ed Enogastronomico - Programmazione - Marketing - Comunicazione
  • Scheda
  • Programma
  • Partner
  • Stage
  • News e Eventi
  • Gallery

ORGANIZZAZIONE TECNICA :  
 
COORDINAMENTO DIDATTICO:    DIRETTORE DEL MASTER:
ALESSIO CONSOLI                         MAURIZIO DI MARCO


“Gastronomy is a strategic element in defining the brand and image of a touristic destination”. (Global Report on Food Tourism, UNWTO, 2012).

OBIETTIVI DEL MASTER
- Fornire ai partecipanti gli strumenti per operare all’interno delle organizzazioni e imprese turistiche che operano nel settore del turismo culturale ed enogastronomico
- Formare professionisti in grado di predisporre progetti di turismo a carattere culturale ed enogastronomico per Tour operator, Agenzie di viaggi e organizzazioni pubbliche e private
- Portare i partecipanti direttamente a contatto con le realtà produttive e istituzionali che si occupano, a vario titolo, di promuovere le eccellenze culturali, ambientali e dell’agroali- mentare del territorio Italiano
- Creare un ambiente di apprendimento e di lavoro in tutto simile a quello delle imprese turistiche presenti sul mercato

PUNTI DI FORZA
- L’apprendimento delle tecniche di programmazione turistica specifiche per il turismo culturale ed enogastronomico
- L’acquisizione di modelli di consulenza turistica di destination management spendibili in contesti reali
- La didattica esperienziale che attraversa tutte le fasi di costruzione di un progetto turisti- co: dall’analisi della destinazione turistica all’analisi di marketing fino alla realizzazione e comunicazione del prodotto turistico
- La conoscenza degli stakeholder operanti nel mercato del turismo enogastronomico nel- le loro potenzialità e criticità funzionali e strutturali

 

IL NOSTRO CANDIDATO   
Ama programmare viaggi che consentano un’esperienza profonda  in grado di fondere la bellezza dei beni culturali e ambientali con le eccellenze certificate della produzione agroalimentare italiana. Considera il cibo un medium capace di sintetizzare la cultura di un territorio e di attrarre viaggiatori capaci di apprezzare quanto c’è di unico e irripetibile nelle produzioni agricole, sociali e culturali delle comunità a livello locale.

 

VANTAGGI PER I PARTECIPANTI

 

  • PREPARAZIONE TECNICA DI ECCELLENZA
    Otterrai una preparazione tecnica nel settore della programmazione di turismo culturale ed enogastronomico superiore a qualsiasi altro prodotto formativo presente sul mercato nazionale;

 

  • VANTAGGIO COMPETITIVO NEL MONDO DEL LAVORO
    La diversificazione delle competenze e la conoscenza pratica del lavoro ti metteranno concretamente in una condizione di vantaggio nelle selezioni di lavoro.

 

Didattica – Experiential Learning
La didattica esperienziale si basa sulla realizzazione progressiva di  project work a complessità crescente affrontati sia individualmente sia all’interno di gruppi di lavoro. I PW mirano a consolidare le conoscenze apprese all’interno di un lavoro professionale legato all’area di studio affrontata. Ogni PW è seguito direttamente dai docenti professionisti di ACT. I risultati dei lavori saranno discussi con tutta l’aula e utilizzati come ulteriore base di apprendimento.

 

Fiere e manifestazioni di turismo
Le attività didattiche offrono l’opportunità di partecipazione ad alcune delle principali fiere del turismo e consentire un contatto diretto con gli operatori turistici. In particolare quelle riservate al turismo culturale ed enogastronomico.

 

Sono previsti inoltre:

 

-   Workshop con gli operatori turistici
-   Visite sul territorio per prendere contatto con le realtà del sistema turistico locale.

Programmatore turistico * Travel Designer, esperto esperienziale culturale ed enogastronomico * Tecnico del settore turistico incoming in agenzie DMC * Progettista di programmi di sviluppo locale * Destination manager.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

  • Agenzie di viaggio specializzate nel turismo esperienziale
  • Tour Operator nazionali e internazionali
  • DMC – Destination Management Company
  • Agenzie di organizzazione/promozione eventi
  • Hotele e catene alberghiere – settore MICE
  • Associazioni e società di consulenza per lo sviluppo del territorio
  • Aziende che operano nel settore agro-alimentare
  • Enti pubblici a livello locale, enti di promozione turistica, consorzi di tutela e marchi di qualità
  • Aziende che operano nel settore agro-alimentare interessate a sviluppare interazioni con il sistema turistico

DIPLOMA DI MASTER E CERTIFICAZIONI RILASCIATE
Diploma di Master * Certificazione di merito da parte dei soggetti patrocinatori del Master per i migliori lavori realizzati Certificazione di merito sottoscritta dalla direzione scientifica del Master per i migliori project work sperimentali.

PER PARTECIPARE

FORMULA SETTIMANALE (dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 17,00)
DATA DI INIZIO: 15 gennaio 2018
DURATA: 170 ore di formazione
INVESTIMENTO: euro 2.500,00 + iva
Le attività formative e associative di ACT – Accademia Creativa Turismo, sono riservate ai soci in regola con l’iscrizione per l’anno 2017. La quota associativa per l’anno in corso è fissata in euro 50,00 (cinquanta/00).
RIDUZIONI ECONOMICHE PER I SOCI DEI PARTNER DEL MASTER
ASSISTENZA PER LA RICERCA DELL’ALLOGGIO
RICONOSCIMENTO CREDITI FORMATIVI

GIORNATA GRATUITA DI ORIENTAMENTO:
ROMA, 24 OTTOBRE 2017

PER OTTENERE UN COLLOQUIO A DISTANZA:
invia una mail di richiesta a: info@accademiacreativaturismo.it


Per maggiori informazioni
Segreteria organizzativa
Tel. 06/64960387 - 06/86984252
Numero Whatsapp: 3899197318
E-mail: info@accademiacreativaturismo.it

AREA PROPEDEUTICA
CIBO E CULTURA. CIBO E TURISMO
Intervengono: AIAB – Associazione Italiana Agricoltura Biologica; Corpo Forestale dello Stato; AICIG – Associazione Italiana Consorzi e Indicazioni Geografiche.

In questa area il partecipante affronta il tema dell’interazione tra cibo, territorio e cultura comprendendo le interrelazioni che contraddistinguono queste dimensioni alla luce dei nuovi trend sull’alimentazione di questi ultimi anni. Sarà sottolineata l’interdipendenza tra agricoltura di qualità, turismo, sviluppo economico e difesa dell’ambiente.

  • Antropologia del cibo e storia dell’alimentazione
  • Rapporti tra alimentazione, società e stili di vita
  • L’agricoltura biologica e biodinamica
  • L’alimentazione mediterranea e gli stili alimentari (vegan, vegetarianismo)
  • I “giacimenti enogastronomici ”come opportunità per il turismo italiano le principali caratteristiche delle cucine regionali e internazionali
  • Storia e motivazione dei marchi di qualità territoriale (DOC, DOCG, IGP, DOP), distribuzione e disciplinari di produzione
  • Qualità e imitazione, il mercato dell’italian sounding: rischi, problematiche e opportunità per il mondo dell’agricoltura e del turismo in Italia.

AREA TECNICA 1 – EDUCAZIONE AL GUSTO E ALL’AMBIENTE
Escursione didattica  con incontri tecnici e di operatori locali.    

 

Fast e slow food: il ruolo dell’educazione alimentare nella promozione del piacere del cibo, del consumo consapevole, nel rispetto dell’ambiente e nella valorizzazione della biodiversità e della sostenibilità ambientale, sociale, attraverso il confronto sulle scelte di acquisto e sulle abitudini alimentari quotidiane.  Degustazioni e analisi sensoriale: dall’evento culturale alla promozione del territorio attraverso l’alimentazione.

AREA TECNICA 2 – IL SISTEMA GLOBALE DEL TURISMO ENOGASTRONOMICO
Escursione didattica con incontri tecnici e di operatori locali

In questo modulo si apprenderà il mercato del turismo enogastronomico sia nazionale sia internazionale, i tratti distintivi, gli elementi di attrattività verso i target specifici di viaggiatori.

  • Analisi e segmentazione del mercato e delle caratteristiche del food and wine tourism
  • Caratteristiche e tratti distintivi del turista enogastronomico
  • I modelli produttivi e il concetto di internazionalizzazione;
  • l’Italia e la Francia come punti di riferimento universali;
  • l’Europa del gusto; l’Asia e le nuove tendenze; il nuovo mondo e la produzione vitivinicola: Stati Uniti, Argentina, Sud Africa e Australia, Cile e Nuova Zelanda; i trend emergenti della cucina latinoamericana.

AREA TECNICA 3 – LA DESTINAZIONE TURISTICA E I SUOI VALORI
In quest’area il partecipante apprenderà come analizzare le risorse di una destinazione turistica: tecniche di analisi del territorio per l’individuazione delle risorse culturali ed enogastronomiche e per la progettazione di “itinerari e percorsi del gusto”.

  • La mappatura del territorio
  • I beni ambientali e culturali come risorsa turistica.
  • Studio dei flussi turistici effettivi e potenziali
  • Analisi delle infrastrutture e del sistema ricettivo
  • Strumenti di analisi per la definizione della strategia di posizionamento

Project work – Studio della destinazione turistica
In collaborazione con DMO dei Castelli Romani
Realizzazione di uno studio sulla di fattibilità di un progetto turistico nell’area dei Castelli Romani su committenza dei Comuni appartenenti alla DMO dei Castelli Romani.

PROGRAMMAZIONE E PROMOCOMMERCIALIZZAZIONE DI PRODOTTI DI TURISMO CULTURALE ED ENOGASTRONOMICO
Questo modulo è interamente dedicato alla realizzazione di pacchetti turistici a carattere culturale ed enogastronomico. Un’ampia rappresentazione delle imprese turistiche che operano nel settore consentirà di affrontare il tema della commercializzazione dei prodotti turistici enogastronomici all’interno del mercato nazionale e verso i mercati internazionali.

  • Le imprese del turismo culturale ed enogastronomico
  • Le organizzazioni e le associazioni per la promozione del territorio
  • Le organizzazioni che promuovono le eccellenze del sistema agroalimentare ( le strade del vino e dei sapori, consorzi, sistema turistico locale
  • Il sistema ricettivo del settore (agriturismi, strutture ricettive del turismo rurale)
  • Programmazione per lo sviluppo locale e per la promozione territoriale;
  • Creazione e distribuzione di pacchetti di turismo culturale ed enogastronomico per il settore dei Tour Operator nazionali e internazionali.
  • Elementi strutturali e analisi di fattibilità per la creazione degli itinerari turistici.

Project work – Realizzazione di itinerari turistici
In collaborazione con TO specializzati
Laboratorio pratico per la realizzazione di itinerari di turismo culturale ed enogastronomico realizzati sulla base dello studio di fattibilità realizzato nelle fasi precedenti.

COME COMUNICARE IL TURISMO ENOGASTRONOMICO
In collaborazione con DUNP

In questa area si apprenderanno le modalità tradizionali e innovative per la promozione di turismo enogastronomico.

  • Principi generali di comunicazione
  • Strumenti per la promozione e comunicazione del territorio e dei prodotti enogastronomici per privati (T.O., DMC, Agenzie di Viaggio), Enti o Associazioni Pubbliche (Strade del Vino e dei Prodotti Tipici, APT, Convention Bureau).
  • Nuovi linguaggi e strumenti per la comunicazione digitale.
  • Segmentazione dei turisti tramite i canali social, contest e iniziative per la creazione di community di turismo enogastronomico.
  • Web marketing.
  • Organizzazione ed elaborazione di un piano di comunicazione per prodotti turistici agroalimentari.

PROJECT WORK
In collaborazione con la DMO dei Castelli Romani

Il Project Work finale consisterà nella realizzazione di un programma turistico professionale commissionato da un Comune della DMO dei Castelli Romani. L’obiettivo del lavoro riguarderò la promozione del territorio e delle eccellenze enogastronomico per attrarre nuovi turisti. Il PW realizzato in gruppi darà modo ai partecipanti di eseguire un lavoro professionale spendibile in contesti reali. I lavori saranno presentati nella giornata finale ala presenza di operatori turistici e autorità in rappresentanza delle istituzioni coinvolte nel progetto.

AREA ECONOMICA
Quest’area è trasversale e consente al partecipante di acquisire le competenze per verificare la fattibilità economica dei prodotti turistici programmati.

  • Fondamenti di economia del turismo
  • Principi di economia d’impresa – aspetti economici e patrimoniali
  • Creazione del business plan per il prodotto turistico

AREA COMUNICAZIONE E SOCIAL MEDIA
In quest’area si apprenderanno i principi della comunicazione e le metodologie per realizzare un piano di comunicazione per la promozione di un prodotto turistico. Il modulo prevede l’acquisizione di tecniche per la gestione della comunicazione social e la conoscenza dei principali canali della comunicazione off-line.

  • Dal marketing strategico al piano di comunicazione
  • Costruzione del piano di comunicazione – definizione degli obiettivi
  • Il concept della comunicazione –creatività e linguaggio
  • Strutture della comunicazione digitale (sito e canali social)
  • Social media management

AREA INFORMATICA – RILASCIO CERTIFICAZIONI INTERNAZIONALI 

Sistemi turistici informatici per il settore Tour Operator e Agenzie di viaggi
- Certificazione internazionale: GDS – Galileo di Travelport
-  Attestato sistemi booking

AREA EMPOWERMENT – Comunicazione e Risorse Umane 
In quest’area il partecipante svilupperà maggiore consapevolezza rispetto al proprio sistema di comunicazione interpersonale con il fine di migliorare la propria efficacia comunicativa. Il modulo è basato su metodologie utilizzate nella formazione del personale di organizzazioni e imprese.

- Comunicazione efficace e principi di pensiero sistemico ∙
- Tecniche di vendita ∙ la consulenza turistica
- Team building e team working
- Tecniche di public speaking
- Marketing personale
- Tecniche assertive per la gestione di negoziazioni, colloqui e controllo del sistema emotivo   

ORGANIZZAZIONE TECNICA :
 

Il Master è sostenuto da partner istituzionali, consorzi a tutela dei marchi dei prodotti tipici nazionali, enti locali, da imprese del settore turistico dell’agroalimentare e da organizzazioni operanti nel settore del marketing territoriale e nell’ambito della consulenza.

Nella fase di progettazione hanno partecipato alla definizione del piano didattico docenti e professionisti provenienti dal Corpo Forestale dello Stato, dall’ Istituto Nazionale Ricerche Turistiche (ISNART), dal Consorzio del Parmigiano-Reggiano, dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, dall’ Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. Inoltre, per la realizzazione delle attività esperienziali si è ottenuto il patrocinio del Comune di Scanno e della Provincia dell’Aquila.

 

PATROCINI E PARTNER DEL MASTER

                                              

    


DOCENTI DEL MASTER

Il corpo docente è formato da imprenditori e professionisti inseriti in ambiti specialistici del settore turistico coerenti con le aree di studio del Master, che nel corso della loro esperienza professionale hanno dimostrato profonde competenze e capacità di raggiungere obiettivi eccellenti. Il Percorso è arricchito da testimonial d’eccezione provenienti dal mondo della cultura, della comunicazione, della fotografia e letteratura del viaggio .


Asaro Stefano: Presidente Slow Food Lazio
Briguglio Tiziana: giornalista, responsabile uffici stampa, pubbliche relazioni, docente marketing e comunicazione settore agroalimentare
Casatriste Maurizio: esperto in programmazione turistica – NTG srl
Cellerino Riccardo: sales & marketing manager, programmatore turistico “World Cool Tour” T.O.
Ribaldo Chiara: social strategist – DUNP – Agenzia di Comunicazione e Marketing
Cinelli Gabriella: antropologa e archeologa del gusto, chef e sommelier – Slow Food Lazio
Consoli Alessio: PhD in Geografia, project coordinator, docente di Geografia del Turismo
Dallari Fiorella: docente di Economia del Turismo, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
De Franceschi Amedeo: Nucleo Agroalimentare Forestale – Corpo Forestale dello Stato
Di Marco Alessandro: agronomo – Associazione Romana Allevatori
Di Marco Maurizio: esperto in comunicazione, creatività e concept turistici
Iacoacci Tommaso: referente Arca e Presidi  - Vice Presidente Slow Food Lazio
Innocentini Ines: formatore sistemi di gestione qualità, docente master – Slow Food Lazio
Marinelli Tiziana:
consulente tecnica turistica e piani di sviluppo territoriale
Mirabile Sabrina: esperta in comunicazione, marketing territoriale e turistico
Nocca Giuseppe: docente e storico dell’alimentazione
Pallotti Cristina: consultant & project manager – Wine&Dine Holidays T.O.
Pascali Roberta: segreteria regionale e consigliere nazionale – Slow Food Lazio
Patriarca Marta: referente Mercati della Terra – Slow Food Lazio
Perticaroli Roberto: docente “Orto in condotta” – Slow Food Lazio
Pruiti Luigi: direttore creativo – CTS
Sarcina Paola: project manager e direttore artistico Cerealia Festival, Presidente Associazione “Music Theatre International”
Schiavone Francesca: project management, fund raising, progettazione finanziata – Agriplan srl
Serafini Rita: membro segreteria AICIG – Associazione Italiana Consorzi e Indicazioni Geografiche

L’ufficio placement di ACT collabora con i reparti di programmazione di CTS Travel e di altri importanti operatori turistici, grazie a questo è in grado di individuare sedi di stage in tutto il territorio nazionale e all’estero. Sono inoltre attive da più di dieci anni, convenzioni con le principali catene alberghiere, Tour Operators, DMC e DMO, Agenzie di viaggio e Agenzie tour organizer, Compagnie crocieristiche, Pco – Professional Congress Organizer.

Durante le fasi di aula è prevista:
- la revisione del curriculum
- lezioni di comunicazione efficace per sostenere il colloquio
- incontri con le imprese turistiche sulla base di colloqui fissati dall’ufficio Placement di ACT.
- assistenza dell’organizzazione Performare – agenzia del lavoro 

Internship Programme

I partecipanti al Master potranno accedere ad una vasta selezione di partner internazionali con i quali ACT ha realizzato apposite convenzioni.  Per maggiori informazioni inviare una mail a info@accademiacreativaturismo.it

Data la trasversalità dell’esperienza di stage, lo stesso potrà essere svolto in un’organizzazione turistica partner di ACT indipendentemente dal settore di appartenenza.  

TRA PASSIONE E PROFESSIONE L’ENOGASTRONMIA COME OPPORTUNITA’ PER LO SVILUPPO TURISTICO DEI CASTELLI ROMANI

Il 17 dicembre alle ore 11, a Grottaferrata, presso la biblioteca comunale “B. Martellotta” è possibile partecipare all’incontro pubblico che approfondirà i temi dell’enogastronomia, un ambito culturale che caratterizza fortemente la cultura Italiana e costituisce uno dei settori di punta dell’economia.

LEGGI TUTTO

TORINO: “ECCO IL NATALE ALL’INSEGNA DEL FOOD E DEL TURISMO
Le valutazioni di Ascom e Confesercenti per le feste del 2016. Nella ristorazione conquista spazio il mondo vegetariano

LEGGI TUTTO

IMMAGINA L’ENOGASTRONOMIA CON UNA FOTO VINCI IL MASTER
Al via il contest legato alla prossima edizione del master in Turismo culturale ed enogastronomico del Centro studi Cts. Per partecipare basta pubblicare su Instagram uno scatto dedicato a piatti e sapori con gli hashtag #ilgustodiviaggiare e #cts. All’autore della fotografia con più like va una borsa di studio a copertura totale del costo di iscrizione, per 9 finalisti un voucher del valore di mille euro. Entro il 30 settembre.

LEGGI TUTTO

CERCHI LAVORO? LO TROVI NEL SETTORE ALIMENTARE, GRAZIE A EXPO
Nel settore alimentare si prevede un boom di nuovi posti di lavoro nei prossimi 24 mesi. Merito anche di Expo, che ha puntato i riflettori sul mondo del food. Ecco i profili richiesti, soprattutto al femminile.

LEGGI TUTTO


A LEZIONE DI MARKETING DEL TURISMO. 
DESTINAZIONE: SCANNO
Si è chiusa a Roma nell’Aula Magellano del Centro Studi CTS la prima edizione del Master in Turismo Culturale ed Enogastronomico, il laboratorio formativo di ricerca e di progettazione territoriale sui temi delle eccellenze agroalimentari in Italia e sulla promozione del turismo enogastronomico rivolgendosi al turista nazionale e straniero.

LEGGI TUTTO


PROSEGUONO I PREPARATIVI PER LA II EDIZIONE DEL MASTER IN TURISMO CULTURALE ED ENOGASTRONOMICO
Martedì 16 giugno, nella sede del Centro Studi CTS di Roma, il Direttore del Centro Studi CTS, ‪#‎MaurizioDiMarco, il Coordinatore del Master ‪#‎AlessioConsoli e la dott.ssa ‪#‎MariacristinaCiaffi, presidente dell’Associazione Strada del Vino delle Terre Etrusco Romane e della Pro Loco di Civitavecchia si sono riuniti per discutere delle attività in vista della nuova edizione del Master.  

LEGGI TUTTO

I RAGAZZI DEL MASTER IN TURISMO CULTURALE ED ENOGASTRONOMICO AL TG3 LAZIO
I ragazzi della prima edizione del Master in Turismo Culturale ed Enogastronomico sono stati intervistati sui temi del biologico tra agricoltura e allevamento presso l’azienda agricola La Sonnina durante il programma Buongiorno Regione Lazio andato in onda il 20 maggio 2015.

LEGGI TUTTO

TURISMO ENOGASTRONOMICO, C’E’ L’ACCORDO TRA COMUNE DI TORRECUSO E IL CTS DI ROMA.
Il Sannio apre al turismo enogastronomico grazie all’accordo tra il Comune di Torrecuso ed il Centro Studi CTS di Roma, polo formativo attivo dal 2005 specializzato nella formazione in ambito turistico e ambientale diretto da Maurizio Di Marco.

LEGGI TUTTO


IL CENTRO STUDI CTS INCONTRA SCANNO.
Gli studenti del Master in Turismo Culturale ed Enogastronomico del Centro Studi CTS faranno una trasferta nel Comune di Scanno, nei giorni 7-10 maggio per studiare il territorio e le sue risorse! Obiettivo? Sviluppare un piano di marketing e comunicazione per rilanciare il turismo in questo splendido borgo abruzzese!

LEGGI TUTTO 


INCONTRO MASTER TURISMO CULTURALE ED ENOGASTRONOMICO CON ECCE ITALIA
Sabato 28 marzo alle ore 11:00 presso il Centro studi CTS, nell’ambito delle attività didattiche del Master in Turismo Culturale ed Enogastronomico, si terrà un incontro presso il Centro studi CTS con i responsabili del Club I Borghi più belli d’Italia e il Consorzio Ecce Italia.

LEGGI TUTTO


AL VIA LA FORMAZIONE SUL TURISMO ENOGASTRONOMICO!
E’ partita ieri, 22 gennaio 2015, la prima edizione del Master in Turismo culturale ed enogastronomico che vanta la partnership di diverse aziende del settore che hanno contribuito alla realizzazione di un corso di studi il cui obiettivo è quello di formare operatori turistici e dello sviluppo locale capaci di cogliere le grandi potenzialità che l’Italia può esprimere nel settore del turismo enogastronomico, aumentando la consapevolezza dei cittadini e dei turisti all’acquisto di prodotti certificati di qualità.

LEGGI TUTTO

MASTER IN TURISMO CULTURALE ED ENOGASTRONOMICO: QUANDO SONO I PARTNER A PARLARE!

Giovedì 13 novembre è stato presentato presso il Centro Studi CTS, alla giornata gratuita di orientamento, il Master in Turismo Culturale ed Enogastronomico alla quale hanno preso parte alcuni dei referenti delle aziende partner del master. In quell’occasione hanno espresso con le persone presenti le motivazioni che li hanno portati a collaborare alla realizzazione di questo percorso formativo.

LEGGI TUTTO


IL CENTRO STUDI CTS PRESENTA AD AGRIETOUR IL MASTER IN TURISMO CULTURALE ED ENOGASTRONOMICO
Il turismo culturale ed enogastronomico è, ad oggi, un segmento di mercato in forte espansione ma anche se avvertita come un’opportunità di rilancio per il settore, viene in molti casi sviluppato in maniera non coordinata.

LEGGI TUTTO


MASTER IN TURISMO CULTURALE ED ENOGASTRONOMICO: QUANDO LE ESPERIENZE SUL CAMPO CONTANO DAVVERO!
Partirà il prossimo gennaio presso il Centro Studi CTS il primo Master in Turismo Culturale ed Enogastronomico. Un corso di studi il cui obiettivo è quello di formare operatori turistici capaci di cogliere le grandi potenzialità economiche e non che il territorio offre e trasformarle in profitto. 

LEGGI TUTTO


LABORATORI ESPERIENZIALI ALL’INTERNO DEL MASTER
All’interno dei moduli didattici del Master saranno previste delle attività esperienziali realizzate sul territorio che verranno presentate durante le giornate di orientamento previste in sede.

LEGGI TUTTO

TURISMO ENOGASTRONOMICO, UN MASTER NE SVELA LE POTENZIALITA’ – ANSA
Lanciato da Centro Studi Cts, con Slow Food e Società Geografica.

LEGGI TUTTO

 

TURISMO ENOGASTRONOMICO IMPRENDITORIALITÀ E MANAGEMENT: AL VIA IL MASTER DEL CENTRO STUDI CTS – AISE
I numeri sul turismo enogastronomico in Italia parlano chiaro e sono tutti in positivo. A testimonianza di ciò lo studio sull’impatto economico dei consumi turistici realizzato da Unioncamere e Isnart nel corso del 2013 rivela che è proprio il turismo legato al cibo made in Italy e all’industria del vino a muovere circa un terzo dei soldi spesi durante le vacanze nel nostro Paese da turisti italiani o stranieri.

LEGGI TUTTO

 

UN MASTER PER IL TURISMO ENOGASTRONOMICO – Turismo e Attualità
I numeri sul turismo enogastronomico in Italia parlano chiaro e sono tutti in positivo. Per dare una risposta concreta alla scarsa strutturazione di questo segmento del mercato il Centro Studi CTS lancia in questi giorni la prima edizione del ”Master in Turismo Enogastronomico – Imprenditorialità e Management”, che vanta numerose collaborazioni come ad esempio Slow Food Lazio, AITR e Società Geografica Italiana.

LEGGI TUTTO

 

TURISMO ENOGASTRONOMICO, UN CONTEST REGALA IL MASTER – Miojob Repubblica
C’è tempo fino al 15 settembre per partecipare a “In Italia c’è più gusto”, la sfida lanciata dal Centro studi Cts.

LEGGI TUTTO

donna con calice

Iscriviti alle selezioni

Per partecipare alla giornata gratuita di orientamento o per richiedere un colloquio chiamaci allo:

06/64960387
06/86984252


oppure invia una mail a info@accademiacreativaturismo.it indicando nome, cognome e numero di telefono.

Condividi